Archivio delle news dal mondo del diritto - Area Civile - Archivio Cronologico


  • 23/05/2012 - Risoluzione del contratto di locazione - I contratti successivi alla legge 311/04 - che non siano stati registrati - sono nulli. Sent. Corte d'Appello di Brescia n. 682/2012 - Rel. dott. Mauro Mocci

  • 02/05/2012 - Richiesta di dichiaraizone di nullità o annullabilità di delibera assembleare di rettifica di bilanci riferiti ad esercizi risalenti nel tempo - legittimazione ad agire. Sent. del 2 maggio 2012 della Corte d'Appello di Brescia - Rel. Dott. Donato Pianta

  • 11/02/2012 - Simulazione in sede processuale - liberalità non negoziali - donazione dissimulata - riduzione per lesione di legittima. Sent. 397/2012 della Corte d'Appello di Brescia - Rel. Dott. Lorenzo Benini

  • 11/02/2012 - Responsabilità professionale - limiti all'azione di regresso ex art. 1916 C.c. da parte dell'INAIL - D.Lgs. 38/2000 - danno alla capacità lavorativa generica Sent. n. 398/2012 della Corte d'Appello di Brescia - Rel. Dott. Lorenzo Benini

  • 23/08/2011 - Corte d'Appello di Brescia - R.G. 1085/2010 - Sent. del 16/3/2011. In tema di assegno di mantenimento in favore dei figli, il sequestro di parte delle sostanze dell'obbligato e l'ordine di pagamento diretto nei confronti del terzo possono essere adottati, per la prima volta, nel giudizio di secondo grado avverso la sentenza di separazione ed è prevista la possibilità del loro cumulo.

  • 14/06/2011 - Consiglio Superiore della Magistratura - Ufficio dei Magistrati Referenti per la Formazione Decentrata presso la Corte Suprema di Cassazione La tutela del risparmio - REPORT 18 maggio 2011

  • 24/05/2011 - Norme processuali e mutamento di giurisprudenza Il principio di affidamento tra fluidità delle regole e certezza del diritto Rel. del Prog. Avv. Giorgio Costantino Roma, 24 maggio 2011 - Aula Magna della Corte di cassazione

  • 13/04/2011 - Interesse del proprietario ad opporsi alle attività di terzi nel sottosuolo può venir meno nel corso del giudizio e va valutato al momento della decisione. Sent.432/2011 Corte d'Appello di Brescia - Rel. dott. Mauro Mocci

  • 23/02/2011 - Corte d'Appello di Brescia a- R.G. 1209/2010 - Sent. del 23/2/11. Il giudice può graduare il risarcimento del danno non patrimoniale tenendo conto del costo della vita del luogo ove il risarcimento deve essere devoluto e presumibilmente utilizzato (applicazione con riguardo ad un paese extraeuropeo)

  • 16/02/2011 - Corte d'Appello di Brescia - R.G. 1335/2006 - Sent. del 16/2/2011. Inammissibilità dell'appello fondato su motivi generici.

  • 09/02/2011 - Corte d'Appello di Brescia - R.G. 1508/2006 - Sent. del 9/2/2011. Nell'ipotesi di riassunzione successiva al decesso di una parte (in fase di precisazione delle conclusioni), la nullità della notifica - perché effettuata al domicilio del defunto oltre l'anno - impone, a prescindere dall'oggetto della domanda, la rinnovazione corretta, con la conseguenza che il giudice d'appello dovrà dichiarare la nullità della sentenza e del giudizio di primo grado per la parte successiva al decesso.

  • 09/02/2011 - Corte d'Appello di Brescia - R.G. 967/2010 - Sent. del 9/2/2011. Il titolare di un diritto reale di superficioe su un fondo non costruito deve procedere alla costruzione entro venti anni, altrimenti il diritto si estingue

  • 09/12/2010 - Tribunale di Mantova - Decreto di omologa di concordato preventivo del 9.12.2010 Una significativa variazione del piano concordatario - inteso come l'insieme delle operazioni previste dal proponente il concordato preventivo per la positiva realizzazione della proposta - intervenuta dopo la votazione dei creditori non può consentire l'omologa del concordato, attesa la stretta connessione che sussiste tra piano e proposta, tale da ritenere che il voto dei creditori sia stato espresso sulla proposta ma in ragione della prospettazione di una determinata strategia di realizzazione dell'attivo.

  • 01/12/2010 - Corte d'Appello di Brescia - R.G. 215/2010 - Sent. del 1/12/2010. Nell'azione di accertamento di un usucapione rileva il giudicato già formatosi su una precedente azione di regolamento dei confini fra le stesse parti, presupponendo la situazione sulle reciproche proprietà.

  • 01/12/2010 - Corte d'Appello di Brescia - R.G. 1629/2006 - Sent. del 1/12/2010. Posto che, anche nei contratti di intermediazione bancaria, il requisito della prova scritta ad substantiam è salvaguardato da una proposta per iscritto seguita da una coeva accettazione per iscritto, è ammissibile la prova testiomoniale della circostanza che il proponente abbia conosciuto l'accettazione (scritta) della controparte

  • 15/11/2010 - Tribunale di Mantova - Ord. ex art.702 bis C.P.C. del 15.11.2010 Può trovare applicazione il procedimento sommario di cui all'art.702 bis c.p.c. in ipotesi di impugnazione di delibera dell'assemblea degli obbligazionisti, trattandosi di controversia in cui il tribunale giudica in composizione monocratica.